Il sito non si assume responsabilità in quanto il trading non è un gioco ed è un'attività rischiosa che può comportare la perdita dell'intero capitale

Emozioni nel Trading

Trading online, azioni, quotazioni, grafci e guide

Emozioni nel Trading

Hai mai sentito parlare di emozioni nel trading?

Facciamo chiarezza su questo importante aspetto! Pronto? Iniziamo!

Così come in tutti gli ambiti, le emozioni nel trading possono rappresentare un elemento positivo o negativo anche all’interno del settore borsistico.

Partendo dal presupposto che è impossibile cancellarle è tuttavia possibile cercare di gestirle le emozioni nel trading al meglio. In questo modo saremo in grado di utilizzare solo le positività che ne derivano (euforia che spinge a migliorare se stessi) e di non considerare le negatività (ansie e paure legate all’andamento in borsa).

Prima di vedere in dettaglio alcune situazioni, realmente verificabili sulle emozioni nel trading, ti consiglio di immedesimarti nelle spiegazioni in modo da capire se il problema ha interessato anche te nel corso degli anni e, se sì, in quale misura.

E se all’inizio non riesco a gestire le MIE emozioni nel trading?

Niente paura… vedrai che attraverso gli account demo le tue emozioni si azzereranno e imparerai man mano a gestirle nel migliore dei modi!

Emozioni nel trading: l’Ansia

L’ansia è sicuramente l’aspetto più toccante all’interno del mondo delle emozioni nel trading online. Lo stesso concetto, come vedremo successivamente in dettaglio, può essere associato a molti aspetti.

Si, ma cos’è l’ansia?

L’ansia è una paura che deriva molte volte da una situazione di incertezza nei confronti di un’esternalità rispetto alla nostra vita. Nel nostro settore di riferimento il termine “incertezza” può essere ritrovato ovunque: “incertezza del mercato azionario”, “incertezza dell’andamento della borsa in tempo reale”, “incertezza delle oscillazioni azionarie”, “incertezza dei titoli” e così via.

L’ansia può inoltre avere diverse entità che variano sia in riferimento alla soggettività del singolo individuo, sia in riferimento a “cosa abbiamo da perdere”. Le ansie possono effettivamente aumentare all’aumentare dell’ammontare inserito per le nostre operazioni.

È quindi sempre consigliabile agire in riferimento alle proprie possibilità, senza MAI ESAGERARE.

Emozioni nel trading: paura di perdere

Collegandoci a quanto detto finora, la paura di perdere “qualcosa” fa aumentare notevolmente il nostro grado emotivo. All’interno della borsa, è possibile fare un semplice esempio per capire il concetto. Prendiamo in considerazione due soggetti con le stesse possibilità economiche, e ipotizziamo che uno attui un’apertura in un conto reale e l’altro in un conto demo.

Secondo la tua opinione le emozioni nel trading dei due soggetti saranno le stesse? Continua a leggere.

Le ansie e le paure collegate ai due soggetti sono molto differenti. Il primo avrà ovviamente paura di perdere il proprio capitale versato, il secondo, invece, giocherà con più tranquillità e sicurezza. L’abilità di un bravo giocatore di trading consiste nel riuscire ad operare con la stessa tranquillità di un’operazione senza rischi in una con capitale vero.

Emozioni nel trading: fissa sul controllo

Restando all’interno di un contesto pratico, giocare in borsa, può portare ad una voglia di continuo controllo sia in riferimento alle proprie posizioni già aperte, sia in riferimento a nuove opportunità all’interno del mercato azionario.

Per mitigare queste preoccupazioni, grazie ai miglioramenti in campo tecnologico, è oggi possibile inserire automaticamente dei comandi per chiudere l’operazione al raggiungimento di una determinata soglia limite.

Ti starai ora chiedendo.. si ma chi gestisce al mio posto?

Il sistema, lavorando al posto tuo, dà la possibilità di diminuire l’ansia e di evitare perdite considerevoli. Anche tu puoi verificare quanto detto finora provando ad utilizzare gli account demo dei migliori broker online di trading o di CFD (contratti per differenza).

Ora che hai più chiaro il concetto di emozioni nel trading vediamo assieme come gestire le emozioni nel trading online.

Come gestire le emozioni nel trading

Se ti sei immedesimato all’interno degli esempi avrai sicuramente capito che gestire le emozioni nel trading è uno degli aspetti più importanti per riuscire a portare a casa risultati positivi.

A tal proposito possono visionarsi una serie di utili consigli per riuscire a mantenere la calma e sconfiggere le negatività.

gestire le emozioni nel trading
Gestire le emozioni nel trading

1- Accettare l’idea di perdere: all’interno del trading online bisogna avere sempre la consapevolezza di poter perdere. L’abilità di un bravo giocatore risiede nella sua capacità di chiudere più operazioni positive che negative.

2- Non lasciarsi trasportare dall’euforia: molte volte, dopo un’importante vittoria, il giocatore è spinto a voler rischiare sempre di più per incrementare la sua posizione. Aumentando il rischio si aumenta anche la possibilità di perdere. Mantenere la calma e sapersi ACCONTENTARE è un’altra caratteristica del trader di successo.

3- Affidarsi esclusivamente a piattaforme controllate e certificate: questo è l’ultimo fattore fondamentale che ci permette di procedere in tranquillità senza timori legati ad eventuali truffe.

Ora che hai capito di più su come sconfiggere la parte negativa delle emozioni legate al trading online, cosa ne dici di approfondire l’aspetto su “COME SCEGLIERE LE AZIONI”?.

Gestire le emozioni in caso di vittoria

Andiamo adesso ad approfondire i primi due punti evidenziati nell’elenco fatto pocanzi.

Segui con attenzione ciò che sto per dirti.

Uno dei grandi problemi, all’interno di questo settore, è quello di riuscire a sapersi contenere dopo una vincita importante. L’errore più comune, legato a questo aspetto, concerne l’utilizzo di tutto il capitale ottenuto immediatamente e in poche operazioni. Così facendo, si innalza notevolmente il fattore rischio (per via di una scarsa diversificazione) e si rischia di vanificare tutti gli sforzi precedenti. Gli andamenti, come ben sai, sono molto imprevedibili. È quindi importante non farsi trascinare dalle emozioni nel trading.

Come faccio a restare calmo dopo aver ottenuto importanti risultati?

A questo punto è importante che io ti spiega l’importanza dell’aspetto strategico, e soprattutto della pianificazione. Parlare di pianificazione significa considerare una vera e propria organizzazione su vari aspetti. Fra questi citiamo: gli obiettivi di breve periodo, gli obiettivi di lungo periodo, le aspettative legate all’operatività e il rischio massimo che siamo pronti a correre.

Si ma a cosa serve una pianificazione nel trading?

Attraverso l’organizzazione, il trader ha la consapevolezza di dover seguire un piano, redatto anticipatamente, ben preciso. Lo stesso concetto può essere associato all’aspetto del vincolo mentale. L’investitore sa in anticipo quanto capitale utilizzare e quando dire “basta”. Puoi provare questa strategia di pianificazione attraverso i comodi account demo, in totale tranquillità. Rispetta giornalmente i tuoi piani, senza cedere alle tentazioni. 😉

Gestire le emozioni in caso di perdita

Così come per i profitti, anche le perdite sono associate alle emozioni nel trading e vanno gestite accuratamente. Come abbiamo detto poco fa, uno degli aspetti primari è sicuramente quello della consapevolezza. Accettare quindi la possibilità di poter perdere e che nessun trader al mondo ha mai ottenuto esclusivamente posizioni in verde. Oltre a questo aspetto primario, tuttavia, hai a disposizione due concetti molto utili dal punto di vista pratico. Vediamoli subito!

1- ATTUARE UNA BUONA STRATEGIA DI DIVERSIFICAZIONE. Questo meccanismo, permette di limitare la componente del rischio e di mitigare l’emozione negativa associata al trading. Alla base di tutto vi è il concetto di compensazione. Diversificare, infatti, permette di poter compensare eventuali situazioni negative con altre ed eventuali posizioni positive. Puntare solamente su uno strumento finanziario fa si che la nostra paura sia molto elevata proprio per la mancanza di un “cuscino di salvataggio”.

2- IMPARARE AD USARE LO STOP LOSS. Anche questa seconda strategia permette al trader di avvalersi di un “cuscino di salvataggio”, indispensabile per farsi meno male durante le cadute. Lo Stop Loss dà la possibilità di salvaguardare il proprio capitale, chiudendo una determinata posizione un attimo prima che il limite prefissato venga raggiunto. Al concetto di stop loss è poi associato quello di take profit, che funziona in maniera uguale ma sulla direzione opposta.

Abbiamo così capito che diminuire la componente del rischio è fondamentale per diminuire, a sua volta, le emozioni negative nel trading online. Quest’ultimo può inoltre essere associato al concetto della psicologia.

Interessante no?

Scopriamo di seguito perché!

La psicologia nel Trading

Tutti gli aspetti visti finora sono strettamente legati all’aspetto psicologico. Le emozioni nel trading vengono ovviamente considerate aspetti legati alla mente del trader. Proprio come negli altri ambiti, anche la mente ha bisogno di essere allenata per poter raggiungere gli obiettivi preposti.

La mente, allenandosi, riesce a recepire gli errori commessi nel tempo e cerca di trovare soluzioni al riverificarsi di quel determinato accadimento. Ancora una volta, i servizi di simulazione, offerti dalle piattaforme di negoziazione online, possono essere di grande aiuto. È consuetudine accettare la considerazione che per non rifare gli stessi errori bisogna ovviamente prima farli. È proprio grazie agli account demo che hai la possibilità di imparare a gestire le emozioni senza utilizzare nessun capitale reale.

Se l’articolo ti è piaciuto non esitare a lasciare un tuo commento. Racconta la tua esperienza e come sei riuscito a gestire le tue emozioni nel trading.

Il tuo capitale è a rischio*

Uno dei broker online di CFD pi utilizzati al mondo è Plus500. Qui in basso hai la possibilità di registrarti gratuitamente inserendo email e password. Ricorda di attuare tutte le informazioni assimilate e di diffidare da chi promette vincite al 100%.