Il sito non si assume responsabilità in quanto il trading non è un gioco ed è un'attività rischiosa che può comportare la perdita dell'intero capitale

Crollo borsa Coronavirus: Covid19 affossa Wall Street

Trading online, azioni, quotazioni, grafci e guide

Crollo borsa Coronavirus: Covid19 affossa Wall Street

La giornata di oggi è stata una delle più negative degli ultimi anni. Il crollo borse Coronavirus, associato alle varie comunicazioni finanziarie di tutte le nazioni, ha fatto registrare minimi storici e dati preoccupanti. È il caso di Wall street, fra le peggiori, ad aver raggiunto soglie che ormai erano lontane da anni. Proprio oggi, infatti, la borsa più conosciuta al mondo ha rivisto dati che non comparivano dal lontano 1987. Anche il NASDAQ, famoso indice riguardante notevoli titoli americani, ha subito discese preoccupanti. Qui di seguito puoi notare la quotazione NASDAQ in tempo reale. 

Molte volte, all’interno del settore borsistico, un singolo evento può causare il cosiddetto effetto domino. Ma cosa significa esattamente? Il meccanismo è abbastanza semplice da capire. Una superpotenza, segnata da particolari periodi di negatività, va ad influenzare l’andamento di altri mercati. Sono davvero tanti gli esempi che possono essere presi nel corso degli anni passati. La speranza, soprattutto nel caso specifico del crollo in borsa Coronavirus, è basata sulla sua rapida estinzione del Covid19 e sulla ripresa della quotidianità.

Solamente in questo caso, e con le dovute precauzioni, i mercati potrebbero tentare una nuova risalita. A pesare notevolmente sul crollo borse Coronavirus sono anche le affermazioni dei capi di stato, degli enti governativi e delle decisioni sulle chiusure al commercio internazionale.

Crollo di borsa Covid19
Crollo borsa Coronavirus

Quali sono i settori messi in ginocchio nel crollo borsa Coronavirus?

Il primo settore è sicuramente quello del turismo. In una nazione ricca di storia come l’Italia, bloccare l’entrata al turismo è sicuramente un fattore negativo, seppur necessario. Considerazioni importanti devono, inoltre, essere prese nei confronti delle attività e industrie chiuse. Durante questi periodi, una grossa percentuale di aziende è costretta a non produrre. Senza produzione non vi è nessuna creazione di nuovo valore. E senza nessun valore è difficile pensare ad una rapida risalita dell’economia. La speranza è che tutto passi velocemente e che si possa riavviare la complessa macchina sociale e commerciale.

Gli scambi commerciali sono un’altro punto fondamentale all’interno dei rapporti fra le nazioni. In periodi così difficili le spedizioni e l’organizzazione delle merci diventano sempre più complesse. Per fortuna la tecnologia e i sistemi automatizzati permettono un certo grado di flessibilità nel sistema. Restando all’interno dello stesso argomento, è doveroso un richiamo all’aspetto psicologico e alla fiducia degli acquirenti. Nei periodi di crisi, infatti, le persone sono abbastanza ostili ad acquistare e si basano essenzialmente sui cosiddetti beni di prima necessità. La famosa piramide dei bisogni viene totalmente stravolta.

L’uso dei beni rifugio durante periodi di crollo finanziario

Durante i periodi di instabilità, molti trader si affidano ai cosiddetti beni rifugio. Sono quei particolari strumenti finanziari che non dovrebbero lasciarsi influenzare dai fattori generali. Tuttavia, anche in questo caso, nessuno da la certezza di una loro stabilità. Proprio come gli altri assets, anche per questi, ci si basa su ipotesi in riferimento alla loro proiezione all’interno del grafico. Ma quali sono le materie prime più utilizzate? Con il passare degli anni, il loro aumento è stato progressivo. Ricordiamo la quotazione petrolio, la quotazione grano, la quotazione caffè e tantissimi altri.

L’uso dei CFD al ribasso

Nonostante il crollo borsa Coronavirus stia mettendo in ginocchio molti dei mercati mondiali, esistono degli strumenti che permettono di proteggere la propria operatività di negoziazione. I CFD, detti anche contratti per differenza, permettono di scambiare sia in ottica di rialzo che in una al ribasso. Sarai tu stesso, in base alle tue analisi, alle informazioni prese durante i giorni e alle opinioni a decidere in merito alla direzione. Non dimenticare, inoltre, la possibilità di fare pratica con le simulazioni di borsa. Non perdere l’occasione di registrarti qui di seguito in maniera totalmente gratuita.

Cosa pensi del crollo borsa Coronavirus e dei dati negativi di molte borse nazionali ed internazionali? Lascia una preziosa opinione e raccontaci le tue esperienze. 

Il tuo capitale è a rischio*

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *